Cerca

Ieri sera, intorno alle 21:30, mentre gli agenti della Polizia di Stato di Perugia erano impiegati negli ordinari servizi di controllo in località Ponte San Giovanni, sono stati avvicinati da un cittadino che li ha informati di un’aggressione avvenuta poco prima all’interno di un esercizio pubblico di ristorazione.
Entrati all’interno del locale, gli operatori hanno notato un giovane – dipendente dell’esercizio – che cercava di tamponare una vistosa ferita alla testa. Dopo aver richiesto l’immediato intervento del personale del 118, i poliziotti hanno sentito il ragazzo che ha riferito di essere stato aggredito da un uomo il quale, senza un apparente motivo, lo aveva avvicinato e colpito con un pugno per poi darsi alla fuga.

Dopo essere stato portato presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per le cure del caso, gli agenti hanno sentito alcuni testimoni che hanno raccontato che l’uomo – un cittadino extracomunitario -, dopo aver cenato all’interno del pubblico esercizio insieme ad una ragazza, si era allontanato dal locale. In un secondo momento, verosimilmente per motivi di passionali, era ritornato nell’esercizio di ristorazione dove, improvvisamente, aveva aggredito il dipendente per poi allontanarsi velocemente.

La vittima, che ha riportato delle lesioni personali con prognosi di 30 giorni, una volta dimessa, ha sporto denuncia contro l’uomo.

Sono in corso le attività di indagine dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, finalizzate all’identificazione dell’autore del reato.