Si è svolta questa mattina a Terni, nella sede della Fondazione CARIT, la Conferenza Stampa di presentazione della 38^ Regata Internazionale “Memorial Paolo d’Aloja” e dei Meeting Nazionali Fondazione CARIT, oltre a tutta l’attività che si svilupperà presso il Centro di Preparazione Olimpica e Paralimpica di Piediluco in vista dei Giochi di Parigi 2024 e dei vari Mondiali ed Europei di categoria.

Per quanto riguarda il “Memorial Paolo d’Aloja”, che si svolgerà da domani a domenica 24 marzo, le nazioni in gara sono 29 (Austria, Azerbaigian, Belgio, Cipro, Egitto, Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Italia, Kuwait, Libia, Lituania, Marocco, Monaco, Norvegia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Scozia, Serbia, Slovacchia, Sudafrica, Sudan, Svezia, Togo, Tunisia, Uzbekistan) con oltre duecento atleti in gara.

Le due giornate di finalissime del 38° Memorial d’Aloja verranno trasmesse in diretta sul canale RAI Sport (canale 58 del digitale terrestre) sabato 23 marzo dalle 8.00 alle 12, e domenica 24 marzo dalle 8.00 alle 11.35.

“Dopo il memorial – ha spiegato il presidente della FIC Giuseppe Abbagnale – partiranno gli ultimi lavori al centro olimpico e paralimpico. In due anni un campo di regata all’avanguardia pronto ad accogliere importanti eventi internazionali”.

“E’ per noi motivo di grande orgoglio – ha spiegato dal canto suo il Presidente della Fonedazione Carit Luigi Carlini – sostenere anche quest’anno gli eventi remieri che si svolgeranno sulle acque del lago di Piediluco, propedeutici per le atlete e gli atleti della Federazione Italiana Canottaggio per affrontare gare internazionali e mondiali”.