“Aprendo i giornali leggiamo ogni giorno di un episodio legato a furti, risse o aggressioni. Sul tema della sicurezza Bandecchi ha fallito, la smetta con le misure spot e con le comparsate in televisione, inizi a lavorare seriamente per la città. Dopo nove mesi di amministrazione, il sindaco deve fare quanto di sua competenza per coadiuvare le forze dell’ordine nella loro preziosa azione di tutela dell’incolumità delle persone e delle attività economiche”.

A intervenire è il segretario comunale Lega Terni Devid Maggiora. “Furti nelle scuole, assalti alle attività commerciali, visite notturne alle abitazioni: ogni giorno i giornali sono pieni di notizie che riguardano il centro e la periferia ternana – spiega Maggiora – A questi si aggiungono le vicende legate allo spaccio di droga e alle aggressioni per il controllo della ‘piazza’, le risse, il proliferare delle baby gang. A fronte di tutto ciò, si registra il totale immobilismo dell’amministrazione comunale, incapace di mettere in campo soluzioni concrete. Rinnoviamo il nostro sentito ringraziamento alle guardie giurate private e alle forze dell’ordine, per il lavoro svolto ogni giorno con grande dedizione e senso del dovere al servizio del cittadino. La sicurezza percepita in città è notevolmente diminuita da quando Bandecchi occupa la poltrona di sindaco, a causa delle misure spot messe in campo fino ad oggi, che, sebbene utili per la sua personale scalata politica, si sono dimostrate inadeguate. I vigilantes rappresentano sicuramente un’arma in più per combattere la microcriminalità, ma lo strumento perde di efficacia se non viene messo in sinergia con le principali forze di polizia del territorio e se non si attiva una cabina di regia comune, grazie alle quale coordinare gli interventi. Bandecchi ha preferito fare tutto da solo, senza nemmeno coinvolgere Prefetto e Questore nelle sue iniziative e adesso sono i cittadini a pagarne il prezzo più alto. Così come andrebbe fatto uno sforzo in più per potenziare la videosorveglianza e migliorare l’illuminazione, implementare il corpo di Polizia Locale con nuove assunzioni e incrementare i controlli rendendoli più capillari e incisivi. Ora basta con le comparsate in televisione – conclude Maggiora – il sindaco sia più presente in città e faccia il lavoro per il quale i ternani gli pagano lo stipendio”.