L’Aula di Palazzo Cesaroni ha approvato il Bilancio di previsione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, con un fabbisogno di oltre 19 milioni per l’esercizio finanziario 2024 e di 18 milioni 600mila euro per il 2025 e per il 2026.

Nonostante l’aumento delle materie prime, prosegue la politica di contenimento delle spese di funzionamento dell’Assemblea. Per il 2024 si prevede un aumento delle spese per l’incremento del settore energetico, l’aumento generale dei prezzi e il conseguente adeguamento Istat dei contratti pluriennali sottoscritti, la crescita dell’importo degli assegni vitalizi, il rinnovo del contratto delle Funzioni locali, gli interventi di straordinaria manutenzione di prevenzione incendi da realizzare a Palazzo Cesaroni (circa 470mila euro).

Le spese obbligatorie hanno un peso preponderante nel bilancio dell’Assemblea, con un elevato fattore di rigidità della spesa. Per questo nel triennio c’è un incremento della spesa complessiva prevista di circa 100mila euro.