Sì è tenuta questa mattina presso il Centro Congressi della Camera di Commercio la Competizione territoriale della regione Umbria di Impresa in azione, il programma di educazione all’imprenditorialità di Junior Achievement Italia, accreditato al Ministero dell’Istruzione, che ha coinvolto oltre 250 studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado della regione. I ragazzi e le ragazze hanno presentato le loro idee durante un evento che ha visto vincitori alunni e alunne della classe 3a dell’Istituto di Istruzione superiore Cesi-Casagrande di Terni – indirizzo SIA.

Impresa in azione è il più diffuso programma di educazione imprenditoriale per tutte le tipologie di scuola superiore. Riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione come “Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO)” e dalla Commissione Europea come “la più efficace strategia di lungo periodo per la crescita e l’occupabilità dei giovani”, in 21 anni ha coinvolto oltre 200 mila studenti italiani, oltre 7.000 nell’anno scolastico 2023/2024, e 400 mila all’anno in tutta Europa.

Il Segretario Generale della Camera di Commercio dell’Umbria, Federico Sisti, nel dare il benvenuto ai tanti studenti, ha ricordato che statisticamente l’80% di loro lavorerà in un’impresa o magari ne creerà una. In una regione come la nostra che soffre terribilmente il calo demografico e l’invecchiamento “c’è un grande bisogno di giovani che abbiano voglia di fare impresa qui” e che non scappino altrove.

In Umbria Impresa in Azione viene realizzato grazie alla collaborazione fra Camera di Commercio dell’Umbria e Junior Achievement a cui si è aggiunto il prezioso supporto di AIDP Umbria.

Hanno lavorato 12 team, in rappresentanza di 5 scuole e 16 classi con un numero di studenti coinvolti di oltre 250; alla competizione odierna hanno preso parte 6 dei team che hanno realizzato il progetto, i sei team maggiormente strutturati nella formulazione della propria idea di impresa ma anche più determinati a mettersi in gioco e a confrontarsi con altri team e con il parere qualificato della giuria di esperti di fronte alla quale si sono svolte le audizioni.

Le classi che prendono parte a Impresa in Azione, guidati da docenti e Dream Coach – manager d’azienda volontari, danno vita a mini-imprese di cui curano la gestione in tutti gli aspetti: dall’ideazione al lancio sul mercato. Nel corso dell’anno scolastico hanno la possibilità di acquisire non solo competenze imprenditoriali, ma anche soft skills come la capacità di lavorare in team o di rispettare le scadenze o l’empatia e una maggior consapevolezza di sé e delle proprie capacità.

La mini-impresa vincitrice è risultata il team Traveloot JA dell’Istituto di Istruzione Superiore Cesi-Casagrande di Terni che “per la fattibilità del progetto aziendale che si raccorda con realtà sia aziendali che istituzionali, per lo sviluppo del progetto e per la qualità della presentazione nonché della documentazione preparata dal gruppo, ha raggiunto in maniera pressoché unanime l’ammissione alla finale nazionale dei campionati di imprenditorialità del 23 e 24 maggio a Parma”.

Traveloot è un sistema di “loot boxes geolocalizzate” con enti o privati che possono installare display con QR code nei punti di interesse turistico e i turisti che possono scansionare i QR code del giorno per scoprire se hanno vinto buoni sconto, ingressi gratuiti o premi di consolazione. Traveloot, insomma, mira ad informare i turisti circa l’esistenza di siti particolarmente interessanti, anche se poco noti, incentivandoli a visitare queste realtà.

La Traveloot JA, quindi, parteciperà alla finale nazionale di Parma dove si confronterà con i vincitori delle altre competizioni territoriali di Impresa in Azione, ma anche con alunni e alunne di altre scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia che hanno svolto un diverso percorso di PCTO orientato allo sviluppo della competenza imprenditorialità. La classe che in quest’occasione più si contraddistinguerà per l’idea imprenditoriale, per lo sviluppo di abilità e competenze richieste dal mondo del lavoro, per l’innovazione e la sostenibilità del prodotto e/o servizio realizzato vincerà il premio Miglior Mini-Impresa Junior Achievement e parteciperà alla più grande manifestazione europea di imprenditorialità, GEN-E 2024, che quest’anno si terrà in Italia, a Catania, dal 2 al 4 luglio.

 

La Giuria ha anche voluto conferire una MENZIONE SPECIALE al team Sport VS Razzismo dell’Istituto IPSIA S. Pertini di Terni “per avere, a partire da un vissuto personale, posto il tema del razzismo nello sport concependolo come un progetto che possa trovare una ricaduta in un ambito anche imprenditoriale, finalizzato ad una maggiore sensibilizzazione e consapevolezza da parte di adulti e ragazzi”.

Inoltre, in questa edizione, gli studenti partecipanti hanno potuto partecipare anche ad una Masterclass proposta e guidata da Avanade Italia su Orientamento e Imprenditorialità, in cui si sono potuti confrontare con le esperienze personali e professionali dei manager, il loro percorso, il loro ruolo e come affrontano le sfide quotidiane.  Hanno inoltre svolto una esercitazione pratica sulla costruzione del CV, la pianificazione strategica e il problem solving, ottenendo preziosi consigli e suggerimenti per il loro futuro professionale.

In questa edizione, gli studenti dei team presenti si sono confrontati con il panel di giurati composto da Anna Anchino Presidente di AIDP Umbria e Direttore Amministrativo della ART S.p.A, Giancarlo Cencetti, referente in materia di Istruzione e Formazione Professionale per l’Ufficio Scolastico Regionale, Giulio Rotini e Alessandro Gionangeli di Avanade Italia.