Nella giornata di ieri, 26 aprile, il Comitato Prisciano-Terni est, unitamente a Italia Nostra e WWF, ha incontrato la dirigenza di AST. L’incontro si è tenuto all’interno delle acciaierie.
Ci hanno illustrato nei dettagli i  progetti e le azioni che stanno mettendo in atto al fine di ridurre l’impatto ambientale (polveri, metalli pesanti, ecc).
Il personale di AST si è dimostrato determinato alla riuscita del progetto, soprattutto in vista dei futuri limiti sulle emissioni di metalli pesanti che a breve verranno imposti dall’Unione Europea. Stando alle tempistiche che ci sono state riferite, il tutto dovrà terminare nell’agosto del 2025.
Certo che si tratta di un progetto sperimentale pertanto al Comitato rimangono forti perplessità, date le tante promesse fatte negli anni. Per tale ragione il Comitato, Italia Nostra e il WWF vigileranno attentamente e continuativamente sullo stato di avanzamento dei lavori.