I Carabinieri della Stazione di Cantalice, al termine di un’attività di indagine, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Rieti un cinquantenne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di minaccia grave.

L’uomo, nel corso di un litigio avvenuto per futili motivi, ha aggredito verbalmente il suo vicino di casa minacciandolo più volte di morte. La situazione non è degenerata solo grazie al tempestivo arrivo sul posto di una pattuglia Carabinieri, di cui era stato richiesto l’intervento tramite il Numero Unico d’Emergenza 112, che ha riportato la calma sedando la discussione  impedendo, di fatto, che i due venissero alle mani.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.