Ha preso il via a Foligno, a fine febbraio, presso la Biblioteca dei ragazzi, il progetto “Letture con la pancia”, promosso dalle ostetriche del Consultorio familiare Subasio di Foligno dell’Azienda Usl Umbria 2, dalle volontarie di “Nati per Leggere” della Zona sociale 8 e della Biblioteca ragazzi.

Tutto nasce dall’importanza che assume lettura nei primi mille giorni del bambino, intesi dal concepimento, secondo gli esperti un periodo in cui si gettano le fondamenta per tutte le competenze future del bambino, soprattutto cognitive e relazionali.

“Leggimi subito, leggimi forte”. Così inizia la filastrocca “Nati per Leggere” dello scrittore e sceneggiatore sardo Bruno Tognolini, un incipit che rappresenta un invito e al tempo stesso un’esigenza in quanto la lettura durante la gravidanza è una pratica che non solo sviluppa le capacità di apprendimento, rafforza il legame tra genitori e bambini, ma diventa un momento di condivisione prezioso, un tempo di cura e ascolto, un ponte di parole che attraverso la voce della mamma e del papà, si fa suono, musica, battito.

Il bambino alla nascita riconoscerà quel suono come familiare, perché la voce della mamma, in particolare, è unica e irripetibile.

Al primo incontro erano presenti le donne in dolce attesa del corso di accompagnamento alla nascita tenuto dal Consultorio familiare Subasio Usl Umbria 2 con la pediatra dott.ssa Mariolina Frigeri, a sostegno delle valenze scientifiche alla base dei benefici della lettura, le volontarie del progetto ‘Nati per Leggere’ della Zona Sociale 8, la responsabile del servizio Biblioteca Simona Piselli e Giuliana Zanarini per la Biblioteca Ragazzi.

Le mamme sono state accolte nella bellissima Sala del camino della Biblioteca dei ragazzi, in un viaggio tra albi illustrati legati alla gravidanza e al bambino, poesie, filastrocche e guidate alle prime letture per neonati; poi hanno avuto modo di visitare la Biblioteca in tutti i suoi spazi, conoscere le opportunità di prestito e le iniziative proposte inerenti la lettura con i bambini.

Gli incontri avranno cadenza mensile, per permettere a tutti i corsi di accompagnamento alla nascita di partecipare con mamme e papà. Prossimo appuntamento martedì 19 marzo.