Nell’ambito dei costanti controlli dell’Arma dei Carabinieri della Provincia di Rieti nei confronti dei “furbetti” del reddito di cittadinanza, i militari della Stazione di Rivodutri, congiuntamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Rieti, al termine di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rieti due persone di Poggio Bustone per indebita percezione del reddito di cittadinanza.

I denunciati, nello specifico, avevano omesso di dichiarare alcuni redditi da lavoro che avrebbero fatto decadere il diritto a percepire il predetto beneficio.

In particolare, un uomo classe ‘72 aveva percepito indebitamente il reddito di cittadinanza dal mese di gennaio 2021 al mese di aprile 2022 per circa 9.000 euro mentre una donna, classe ‘63, lo aveva indebitamente percepito dall’agosto 2022 al luglio 2023 per circa 3.500 euro.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.