Nell’ambito del Protocollo per l’educazione alla legalità, alla cittadinanza ed alla Costituzione tra la Questura di Perugia e l’Ufficio Scolastico Regionale, prosegue l’attività di informazione e prevenzione della Polizia di Stato con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, in relazione al fenomeno delle devianze giovanili.

Il personale della Questura di Perugia, infatti, la scorsa settimana ha gli studenti di due classi seconde della Scuola Secondaria del Liceo classico statale “Jacopone da Todi”.

Nel corso dell’incontro, un Funzionario della Questura ha illustrato il fenomeno delle devianze giovanili – baby gang, bullismo, cyberbullismo -, i comportamenti illeciti posti in essere, anche inconsapevolmente, dalle giovani generazioni e le situazioni di disagio sociale e familiare connesse alle devianze.

Durante la lezione è stata affrontata anche la tematica relativa all’uso di sostanze stupefacenti e all’abuso di alcol da parte dei giovani, analizzando gli effetti dannosi sull’organismo e sul comportamento, oltre alle implicazioni che ne derivano sotto il profilo della legalità.

Gli incontri hanno riscosso grande interesse tra gli studenti e gli insegnanti presenti che si sono detti entusiasti dell’aiuto fornito dai poliziotti.