Proseguono incessantemente i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Poggio Mirteto che, specialmente durante i fine settimana, effettuano mirati servizi finalizzati a prevenire le cosiddette “stragi del sabato sera” e, se necessario, reprimere i conseguenti reati.

Nello scorso weekend i Carabinieri della Stazione di Collevecchio hanno fermato un giovane italiano, poco più che ventenne, alla guida della sua auto, il quale dopo essere stato trovato in possesso di un discreto quantitativo di sostanza stupefacente del tipo “Hashish” rifiutava inoltre di sottoporsi agli accertamenti tossicologici.

L’immediata attività info-investigativa consentiva ai militari di riuscire ad individuare chi gli aveva venduto la droga. Nella casa del presunto spacciatore, un 29enne della zona, veniva infatti recuperato altro stupefacente dello stesso tipo, insieme al bilancino da lui usato per la pesatura e ad altro materiale per il confezionamento. Il ventinovenne veniva immediatamente tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio, mentre al ventenne, oltre ad essere deferito alla competente Autorità Giudiziaria di Rieti, per aver rifiutato di sottoporsi ad accertamento tossicologico, veniva anche ritirata la patente di guida per la successiva trasmissione alla Prefettura di Rieti.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.