“C’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà” (Albert Einstein). Questo lo spirito che anima “Vitality per il polo chimico ternano” che si terrà a Terni, all’Istituto Tecnico Tecnologico, il prossimo 1 marzo 2024 dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

A coordinare l’iniziativa, organizzata dalla Femca Cisl Umbria e dalla Cisl Umbria, il segretario regionale Cisl Umbria Riccardo Marcelli. Dopo i saluti del dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Tecnologico di Terni Cinzia Fabrizi, del coordinatore scientifico Vitality Unipg Luca Gammaitoni, del presidente della provincia di Terni Laura Pernazza, di Gilda Giancipoli dell’Usr Umbria At Terni, sarà il segretario generale Femca Cisl Umbria Simone Sassone ad indicare lo “Scenario e opportunità da cogliere”. A seguire Paolo Olivieri, già dirigente Polymer su “La chimica a Terni: passato, presente e futuro”, Luigi Vaccaro, professore Unipg responsabile Spoke 10 Vitality su “Vitality ed il Polo Biomat di Terni: materiali e dispositivi a base biologica e bio-compatibili”.

Dopo l’intervento del segretario generale Cisl Umbria Angelo Manzotti su “Lavoro e contrattazione territoriale e di filiera”, la parola sarà passata a Confindustria Umbria e quindi al suo direttore Simone Cascioli su “Il Progetto Turn urban re-generation Terni e Narni” e all’assessore allo sviluppo economico della Regione Umbria Michele Fioroni su “La sfida del Polo chimico di Terni”. Le conclusioni saranno a cura di Nora Garofano, segretario generale nazionale Femca Cisl, su “Chimica, chiave e sviluppo per l’Italia”.