Nell’ambito degli ordinari servizi di prevenzione e repressione dei reati svolti da equipaggi della Polizia di tato presso la Stazione di Foligno, gli agenti della Sezione Polizia Ferroviaria hanno tratto in arresto per i reati di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale un giovane 22enne.

In particolare, l’uomo, dopo essersi presentato presso gli uffici della Sezione Polfer in evidente stato di alterazione psicofisica, verosimilmente dovuto all’abuso di bevande alcoliche, ha dichiarato agli operatori di essere stato percosso e di voler denunciare l’accaduto.

All’invito dei poliziotti di ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso, il giovane è andato in escandescenza ingiuriando e minacciando gli operatori.

Valutata la criticità della situazione, il 22enne – che nel frattempo era uscito dall’ufficio di Polizia – è stato raggiunto dagli agenti che, nel tentativo di contenerlo, sono stati colpiti al volto dal giovane, riportando lesioni.

Dopo l’intervento del personale sanitario e le cure del caso, il 22enne è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’indagato deve ritenersi innocente fino a sentenza definitiva di condanna.