I Carabinieri della Stazione di San Gemini hanno deferito in s.l. per insolvenza fraudolenta una coppia marchigiana, lui 30enne e lei 25enne, entrambi gravati da precedenti di polizia.

Nella serata del 13 gennaio i due, dopo aver prenotato telefonicamente, si erano presentati presso un ristorante del luogo, dove avevano consumato un menu a base di pesce ed una bottiglia di vino; tuttavia, al momento di saldare il conto, la coppia si era dileguata, uscendo dal locale con la scusa di fumare una sigaretta. Il titolare del ristorante ha immediatamente presentato denuncia-querela presso la locale Stazione Carabinieri: le accurate indagini svolte dai militari, partendo dal numero di telefono lasciato per la prenotazione e ricorrendo anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, hanno consentito di risalire all’identità della coppia, immediatamente riconosciuta dal denunciante.

Per i due è così scattata la denuncia penale oltre che la proposta al Questore per l’emissione del f.v.o. con divieto di ritorno nel Comune di San Gemini.