I Carabinieri del Norm della Compagnia di Amelia hanno denunciato in stato di libertà, per ricettazione, resistenza a P.U. e possesso ingiustificato di chiave alterate o grimaldelli, un 23enne albanese, regolare sul T.N., residente a Roma e gravato da precedenti. Nella notte del 1° febbraio, dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto (RI), era giunto l’alert per il transito, in uscita dall’Autostrada A1 a Magliano Sabina, di una Volkswagen Golf provento di furto ai primi di gennaio in provincia di Roma: un equipaggio in circuito ha intercettato l’autovettura nella frazione Taizzano del Comune di Narni ma il conducente, anziché fermarsi all’alt, ha tentato la fuga.

Dopo un inseguimento di alcuni km, l’autovettura è stata bloccata a Narni Scalo grazie all’intervento di altre autopattuglie in circuito: conducente e passeggero hanno allora tentato la fuga a piedi e, mentre il secondo è riuscito a dileguarsi nell’area boschiva adiacente alla strada, il guidatore è stato bloccato nonostante abbia opposto resistenza attiva, cercando di colpire i militari con pugni e calci. Nell’autovettura sono stati poi rinvenuti, a seguito di perquisizione, numerosi oggetti atti allo scasso e tre radio portatili, il tutto posto in sequestro.

Le indagini dell’Arma proseguono sia per l’identificazione del complice che per accertare se il giovane intercettato sia coinvolto in alcuni episodi di furto avvenuti nelle scorse settimane nel comprensorio amerino-narnese. L’attenzione al fenomeno rimane alta, con incremento dei servizi preventivi che, in questo caso, hanno consentito di evitare possibili azioni delittuose di quella che gli inquirenti ritengono una delle batterie, provenienti da fuori regione, che colpiscono anche nella provincia ternana.