Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Assisi, nell’ambito di un controllo presso una rivendita di autovetture di Bastia Umbra, hanno denunciato un uomo, classe 1962, titolare della ditta, per il reato di ricettazione.

Nello specifico, durante le verifiche all’interno dell’area dedicata alla sosta dei veicoli dell’azienda, i poliziotti sono stati insospettiti da un’auto visibilmente danneggiata.

Alla richiesta di esibire i documenti del veicolo, il 61enne ha dichiarato di non esserne in possesso.

Sospettando si potesse trattare di un veicolo oggetto di furto, gli operatori hanno effettuato degli approfondimenti, anche mediante l’ausilio del Compartimento Polizia Stradale Toscana – Sottosezione Polizia Autostradale di Arezzo, constatando che il veicolo risultava avere la matricola contraffatta.

Dagli ulteriori accertamenti, inoltre, è emerso che l’auto – di proprietà di un’azienda di autonoleggio – risultava rubata e che il furto era stato denunciato dal noleggiante lo scorso 6 luglio.

Per questi motivi, al termine delle attività di rito, il 61enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Il veicolo, invece, è stato sottoposto a sequestro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.