Il personale della Polizia di Stato di Perugia, a seguito degli approfondimenti investigativi svolti, ha denunciato alla locale Procura della Repubblica un cittadino italiano classe 1988 per i reati di rapina e rapina impropria.

Nella circostanza il 36enne, nella giornata del 9 dicembre scorso, ha fatto ingresso in una profumeria di Perugia e, dopo aver spintonato le commesse in servizio, ha afferrato una confezione di profumo, del valore di circa 100 €, per poi darsi alla fuga.

Inoltre, il soggetto suddetto si è reso responsabile di un’analoga condotta illecita all’interno dello stesso esercizio commerciale nella giornata del 2 gennaio scorso. Anche in questa circostanza il soggetto per appropriarsi di tre confezioni di profumi del valore di 300 euro e scappare aveva spintonato le commesse.

Il giorno dopo l’uomo, a seguito di un furto di un capo d’abbigliamento presso un negozio ubicato in Corso Vannucci, durante la fuga, veniva intercettato dal personale della Squadra Volante e tratto in arresto.

L’approfondimento degli accertamenti da parte dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura ha consentito di collegare il soggetto anche ai furti effettuati nella suddetta profumeria e deferirlo quindi all’A.G. per i reati di rapina e rapina impropria.