Nello scorso fine settimana sono stati intensificati a Città di Castello i controlli straordinari del territorio, predisposti dalla Questura di Perugia in tutta la provincia con l’obiettivo di prevenire innanzitutto il fenomeno dei furti in abitazione e i reati predatori.

Il servizio ha visto impiegate le volanti del Commissariato di P.S. di Città di Castello, coadiuvate dagli equipaggi della Polizia Locale e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, che hanno pattugliato le principali vie d’accesso alla città.

Per prevenire i furti in abitazione e intercettare eventuali persone dedite alle attività illecite, sono stati effettuati numerosi controlli delle vie del centro storico, con funzione di deterrenza per gli scippi, le rapine e per contrastare anche fenomeni di disturbo della quiete pubblica; i pattugliamenti sono poi stati estesi capillarmente anche alle aree residenziali periferiche.

I controlli hanno interessato anche gli esercizi pubblici preposti alla vendita di artifici pirotecnici, dove si è proceduto ad effettuare dei controlli circa il rispetto delle norme previste dal TULPS. Effettuate anche verifiche sugli avventori al fine di accertare il rispetto del divieto di somministrazione di alcol a minori e l’eventuale frequentazione da parte di pregiudicati.

Nel corso delle attività di prevenzione gli agenti hanno effettuato 3 posti di controllo, identificato 65 persone e sottoposto a verifica 44 veicoli.

Durante il servizio di vigilanza sono state effettuate anche verifiche sullo stato psicofisico dei conducenti, al fine di prevenire condotte imprudenti e pericolose alla guida.