Il comando carabinieri per la tutela della salute, di concerto con il ministero della Salute, ha intensificato i controlli sui prodotti dolciari tipici che arricchiranno le tavole in occasione delle festività natalizie.

Gli accertamenti, estesi a livello nazionale a tutte le fasi di produzione, distribuzione e vendita al dettaglio, sia a livello artigianale che industriale, hanno consentito di ispezionare circa 1.000 imprese, rilevando irregolarità in 382 strutture (pari al 38% degli obiettivi controllati) e portando alla contestazione di oltre 585 violazioni penali ed amministrative, per un ammontare di oltre 423 mila euro di sanzioni pecuniarie.

Il Nas di Perugia ha svolto 17 controlli rilevando nove situazioni non conformi ed elevando complessivamente 10 sanzioni per violazioni amministrative.

Nel corso delle verifiche sono state individuate e sequestrate 39 tonnellate di prodotti dolciari e materie prime, poiché detenute in cattivo stato di conservazione o in locali interessati da gravi carenze igienico strutturali, invase da parassiti, prive di tracciabilità e oggetto di frode in commercio. (ANSA)