Faurecia Emissions Control Technologies Italy srl di Terni è una delle 12 aziende italiane del settore Meccanica a cui è stato consegnato nei giorni scorsi il riconoscimento Industria Felix, l’Italia che compete, alla sua cinquantatreesima edizione, che premia le aziende più performanti sul piano gestionale, affidabili finanziariamente e talvolta anche sostenibili. L’azienda Faurecia (FORVIA) di Terni ha preso parte alla cerimonia di premiazione che si è svolta a Milano nelle sale di Palazzo Mezzanotte, sede di Elite e Borsa Italiana, insieme 195 imprese tra le più competitive d’Italia distinte per settori.

«Negli ultimi anni Forvia Italia è diventata una delle realtà più importanti del nostro gruppo multinazionale – ha sottolineato Elisabetta Giommi, Finance Manager Faurecia (FORVIA) Terni – Si tratta chiaramente di un risultato molto importante in un momento di cambiamento del mercato automotive come quello che stiamo affrontando. Questo è un premio dedicato alla solidità di bilancio. Noi come Finance abbiamo il compito di raccogliere e trasformare in numeri di Bilancio tutte le azioni svolte dalle persone che lavorano ogni giorno nella nostra azienda, traducendo il tutto in un risultato per noi positivo e questo ci riempie di orgoglio, il premio di oggi è la dimostrazione di tutto questo ed è dedicato alle persone che lavorano nella nostra azienda».

«Questo riconoscimento», ha scritto in un messaggio rivolto ai premiati il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, «dà atto anche alla vostra capacità di perseguire gli obiettivi aziendali, mantenendo un saldo equilibrio tra sostenibilità economica, responsabilità sociale e resilienza finanziaria. Il vostro impegno, la vostra innovazione e la vostra dedizione hanno contribuito in modo significativo al progresso e alla prosperità del Paese in un periodo caratterizzato dalla transizione ecologica e digitale. Sono certo – ha sottolineato il ministro – che la vostra esperienza può servire da ispirazione per la costruzione di una rete di imprese virtuose che, insieme, contribuiranno a guidare l’intero tessuto imprenditoriale attraverso le sfide e le opportunità di questa trasformazione fondamentale. Sono certo che, lavorando insieme, possiamo coltivare un ambiente imprenditoriale che promuova la crescita economica, la responsabilità sociale e la tutela dell’ambiente: questa – ha concluso Urso – è la sostenibilità che vogliamo e che incentiviamo anche con le misure del Governo».