È scattato all’alba di ieri l’arresto di un 23enne di Foligno per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il quale, all’esito di una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica di Spoleto, è stato trovato in possesso di un significativo quantitativo di droghe sintetiche.

Sono stati gli uomini della Squadra Mobile di Perugia e del Commissariato di P.S. di Foligno, supportati dalle unità cinofile della Polizia di Stato, a porre l’attenzione sul giovane spacciatore della “droga da sballo”. Un costante monitoraggio dei suoi spostamenti e delle sue quotidiane abitudini ha consentito agli agenti di individuare l’abitazione dove il pusher riforniva diversi giovani del circondario.

All’interno della stessa, sono stati rinvenuti oltre 80 gr. di hashish, numerose pasticche di mdma e di ecstasy, 70 gr. di ketamina, 50 francobolli di LSD, una padella con tracce evidenti di polvere bianca utilizzata per la preparazione dello stupefacente, un raschietto, un bilancino di precisione nonché denaro contante, verosimile provento dell’attività criminale.

La serrata lotta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in provincia, già nei mesi scorsi si era dimostrata efficace, allorquando sono stati tratti in arresto in flagranza di reato giovanissimi pusher sorpresi a cedere a dei loro coetanei sostanze psicotrope nei pressi di note discoteche folignati.

Il ragazzo, tratto in arresto ed associato presso la competente Casa Circondariale, deve ritenersi innocente sino alla sentenza di condanna definitiva.