La Commissione d’inchiesta dell’Assemblea legislativa “Analisi e studi su criminalità organizzata ed infiltrazioni mafiose, corruzione, riciclaggio, narcotraffico e spaccio di stupefacenti” ha incontrato questa mattina a Palazzo Cesaroni il Prefetto di Terni, Giovanni Bruno, per una audizione sulla situazione della sicurezza nella provincia di Terni.

Prosegue dunque il percorso partecipativo della Commissione, che si è già confrontata con il Prefetto di Perugia (http://tinyurl.com/m5b9c3v6) e concluderà le sedute di interlocuzione con il presidente dell’Osservatorio regionale sulla criminalità  organizzata e l’illegalità.

Dalla relazione del Prefetto, insediatosi a Terni a maggio 2022, è emerso un quadro che non evidenzierebbe la presenza di strutture consolidate riconducibili alla criminalità organizzata e mafiosa. Un rischio che però non può essere escluso a priori e che quindi richiede una attenzione costante e un monitoraggio attento rispetto alle possibili infiltrazioni nel tessuto economico provinciale.