Si è chiuso alle ore 17:00 lo spoglio dei voti per le elezioni della rappresentanza studentesca dell’Università degli Studi di Perugia per il biennio universitario 2023-2025: le votazioni hanno visto confermata la fiducia del corpo studentesco nella Sinistra Universitaria – Udu Perugia, che ha ricevuto 7196 preferenze su un totale di 10908 voti espressi, pari al 66% dei consensi. Questo risultato arriva all’indomani delle elezioni

all’Università per gli Stranieri, che pure hanno visto la netta vittoria delle liste Udu, la quale si riconferma l’organizzazione studentesca di gran lunga più rappresentativa della Regione Umbria.

Grazie a questo risultato le liste dell’Udu, forti di ben 366 candidati, hanno conquistato 2 su 2

rappresentanti al Consiglio di Amministrazione, 4 su 4 rappresentanti in Senato Accademico, 24 su 30 al Consiglio degli Studenti e 5 su 7 rappresentanti in ADiSU. Oltre a questo risultato negli organi centrali, siamo riusciti ad eleggere oltre 110 rappresentanti negli organi dei dipertimenti.

Dichiara Nicholas Radicchi, Coordinatore dell’Udu Perugia: “Quello di oggi è un risultato storico su tutti i fronti: sia in termini di voti assoluti che di percentuale di consensi e di rappresentanti eletti, infatti, abbiamo superato l’esito del 2021”. E continua “Ci preme sottolineare, con grande soddisfazione, il dato relativo

all’affluenza, il 44%, il più alto di sempre. Questo risultato sottolinea da un lato il vivo interesse del corpo studentesco nel più importante momento di democrazia dell’università, dall’altro l’importanza dei risultati della nostra azione di rappresentanza: dalla mobilitazione per l’emergenza abitativa di settembre ottobre, fino alla soluzione della questione relativa al Pass-TPL, confermato a fine novembre per i prossimi 3 anni, dopo un braccio di ferro tra studenti e Regione Umbria che si è protratto per 4 anni”.

Conclude Radicchi: “Il risultato elettorale odierno ci proietta verso i nostri prossimi obiettivi: la grande partecipazione e il rinnovato consenso della comunità studentesca ci darà forza e legittimità democratica alle lotte che continueremo a portare avanti sul territorio, e darà un grande peso alla voce degli studenti

tutti anche in vista delle prossime elezioni rettorali dell’Unipg, che si svolgeranno nel 2025. Il ringraziamento più grande va a chi si è impegnato in questa campagna elettorale, l’unione fa la forza. Il Sole splende ancora sugli atenei umbri.”