Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Città di Castello, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio finalizzati a prevenire e contrastare il fenomeno dei furti, hanno denunciato per ricettazione un 38enne, cittadino straniero, che, fermato ad un posto di controllo, è stato sorpreso in possesso di oltre 40 kg di rame, verosimilmente oggetto di furto.

L’attività di controllo si è concentrata lungo le principali direttrici della città ove sono stati effettuati pattugliamenti – anche con l’utilizzo di auto con colori di serie – e predisposti diversi posti di controllo con lo scopo di intercettare eventuali persone dedite alle attività illecite.

Nel corso di tali servizi, il personale in borghese del Commissariato ha notato un uomo sospetto a bordo di un’auto; ha quindi deciso di sottoporlo ad una verifica più approfondita.

Dopo averlo identificato, i poliziotti hanno deciso di sottoporlo a perquisizione, estesa anche al veicolo, che ha dato esito positivo.

Infatti, all’interno del portabagagli dell’auto gli agenti hanno trovato delle grondaie in rame per un peso totale di 42 kg, del quale non ha saputo fornire informazioni in ordine alla provenienza.

Accompagna in Commissariato per le attività di rito, l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Dalle ulteriori verifiche è emerso, inoltre, che il 38enne si era posto alla guida del veicolo con patente revocata; per questo motivo, oltre alla contestazione della sanzione amministrativa pecuniaria prevista dal Codice della Strada, gli operatori hanno anche disposto il fermo amministrativo del veicolo.

Il servizio di vigilanza è proseguito capillarmente anche alle zone residenziali periferiche e nei luoghi più isolati, solitamente utilizzati come piazze di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante l’attività sono state identificate 81 persone e controllati 33 veicoli.