I lavori di manutenzione stradale gestiti da Anas – afferma in una nota l’amministrazione comunale di Terni – non possono tenere in scacco la viabilità della città.
Cantieri in ritardo, proroghe su proroghe, tempi che si allungano a dismisura: è questa la situazione attuale, che crea notevoli problemi al traffico cittadino, comportando spesso la necessità di utilizzare percorsi alternativi, con un notevole aggravio nei tempi di percorrenza e con difficoltà ad arrivare velocemente in punti prima facilmente raggiungibili.
Ad oggi risultano chiuse la rampa di immissione dalla rotatoria di via Tre Venezie in direzione Rieti che, anche se di prossima riapertura (forse entro domani), sarà nuovamente interessata da ulteriori lavorazioni già a gennaio 2024 con ulteriori disagi per gli automobilisti e lo svincolo di Sangemini sud per i veicoli provenienti da Perugia sulla SS3 bis carreggiata Sud i cui tempi annunciati di riapertura indicano, salvo condizioni meteo avverse, la data di mercoledì 20 dicembre.
L’amministrazione del comune di Terni considera inammissibile questa situazione e chiede ad Anas di adoperarsi per un maggiore rispetto dei tempi nell’esecuzione dei lavori, al fine di ripristinare condizioni accettabili del traffico veicolare. Chiede inoltre che l’assessorato regionale ai trasporti e alle infrastrutture verifichi l’operato di Anas sollecitando, laddove necessario, maggiore rigorosità e tempestività.