Cerca

Alle ore 11:00 di domenica 12 novembre, a Castelnuovo di Farfa, si svolgerà la cerimonia di intitolazione della piazza antistante la locale Stazione Carabinieri che ai “Caduti di Nassiriya”.

L’evento in programma coinciderà con il ventesimo anniversario dell’attentato avvenuto in Iraq. Erano le ore 8.40 italiane del 12 novembre 2003 quando due palazzine, in cui risiedevano Carabinieri ed altri militari del contingente italiano che faceva parte dell’operazione “Antica Babilonia“, vennero improvvisamente sventrate dall’esplosione di un camion cisterna carico di esplosivo, che provocò anche lo scoppio del deposito munizioni. In quegli attimi, percepito il pericolo imminente, un Carabiniere, anch’egli poi travolto dall’esplosione, riuscì ad uccidere i due attentatori fermando il mezzo imbottito di materiale esplodente prima che arrivasse ancora più a ridosso delle strutture alloggiative scongiurando, così, una strage di più ampie proporzioni.

Nell’occorso morirono 28 persone: 9 iracheni e 19 italiani di cui 12 carabinieri, 5 militari dell’Esercito Italiano e 2 civili. I feriti furono 20.

Proprio in memoria di tutte le persone che persero così violentemente la vita, l’Amministrazione Comunale di Castelnuovo di Farfa e l’Arma dei Carabinieri hanno organizzato la cerimonia di intitolazione ai martiri di Nassiriya della piazza antistante la Caserma Carabinieri di quel Comune.

Alla manifestazione, nel corso della quale sarà anche scoperta una targa commemorativa, parteciperanno le Autorità civili e militari nonché la Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma.