È stata sottoposta, nella seduta di lunedì mattina,  alla ratifica del Consiglio Comunale di Terni, la variazione di bilancio che consente di realizzare interventi di riduzione del rischio geologico in località ponte del Toro – Terni.
Hanno votato a favore 26 consiglieri,  4 gli astenuti.

La delibera è stata illustrata dall’assessore ai Lavori Pubbici Giovanni Maggi.
L’atto consente di rendere disponibili nel bilancio dell’ente 800 mila euro provenienti dai fondi del PNRR e da impiegare già dal 2023, a differenza di quanto previsto inizialmente nel piano triennale delle opere pubbliche che individuava il 2024 come annualità.
L’atto approvato dal consiglio comunale è una semplice variazione di bilancio mentre il progetto vero e proprio sarà redatto nei prossimi mesi.

Il finanziamento del Ministero dell’Interno è destinato alla realizzazione di opere per la riduzione del rischio idrogeologico dell’area di Ponte del Toro da tempo soggetta a fenomeni di dissesto. Il Ministero ha anche concesso un anticipo del 20% del finanziamento per consentire l’avvio della progettazione che individuerà nello specifico gli interventi di protezione attiva, passiva e di consolidamento più efficaci in relazione alla caratteristiche geologiche dell’area di intervento. La tempistica PNRR prevede che l’affidamento dei lavori abbia luogo entro il mese di ottobre del 2024.