Prosegue serrata l’attività di pattugliamento e controllo realizzata dalla Sezione Polizia Stradale di Perugia lungo le principali direttrici della provincia e, in particolar modo sulla E-45, per contrastare il fenomeno dell’alta velocità.

L’intensificazione dei servizi di pattugliamento, soprattutto in concomitanza coi numerosi eventi che in questa settimana hanno interessato la provincia, ha portato alla rilevazione – mediante gli strumenti di rilevazione della velocità in dotazione della Sezione – di 160 infrazioni per superamento dei limiti previsti.

L’impegno profuso dagli operatori, inoltre, ha consentito – nell’ultima settimana – di monitorare 316 persone e sottoporre a verifica 272 veicoli.

Nell’ambito dei controlli, gli agenti della Sezione di Perugia e dei Distaccamenti di Todi, Foligno, Città di Castello e Castiglione del Lago hanno accertato e contestato 352 infrazioni al Codice della Strada.

Gli agenti hanno effettuato anche un importante controllo dei mezzi pesanti, di quelli adibiti al trasporto merci e degli autobus, sia d’immatricolazione nazionale che straniera, anche in considerazione del notevole afflusso turistico dovuto ai numerosi eventi di questi giorni, con l’obiettivo di monitorare il rispetto delle norme sul trasporto delle persone, al fine di assicurare la sicurezza dei passeggeri.

Di rilievo anche le verifiche circa l’osservanza delle norme che disciplinano la sistemazione del carico, la documentazione del materiale trasportato e il rispetto dei limiti di peso della merce che, nel caso di specie, non ammette tolleranze o franchigia.

In questo caso sono state 114 le infrazioni rilevate e sanzionate dagli agenti della Polizia Stradale.

Nel complesso sono stati decurtati 598 punti, con 5 patenti ritirate e un veicolo sequestrato.