Cerca

E’ stato trovato in possesso di hascisc ed avrebbe maltrattato i suoi genitori un ragazzo di 16 anni nei confronti del quale i carabinieri della compagnia di Spoleto hanno dato esecuzione alla misura cautelare del collocamento in comunità.

Il ragazzo è ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.

Al provvedimento si è giunti al termine di alcune indagini dei militari che, nel corso di una perquisizione nella camera in uso al minore, hanno trovato un bilancino di precisione e 42 grammi di hascisc, in parte già suddiviso in 36 singole dosi.

La Procura per i minorenni di Perugia ha disposto il provvedimento restrittivo in una struttura educativa a causa – riferisce l’Arma – delle reiterate condotte violente ed aggressive del ragazzo nei confronti dei genitori. La finalità della misura cautelare “è quella di introdurre il minore in un circuito virtuoso che consenta il reinserimento sociale e il pieno recupero del ragazzo”, hanno spiegato i carabinieri.

Lo stupefacente sequestrato è stato oggetto di ulteriore approfondimento investigativo per appurarne il principio attivo.  Il quantitativo di hascis avrebbe fruttato un provento illecito di circa 700 euro.