Oggi la Dirigente dell’ITT ALLIEVI SANGALLO, Cinzia Fabrizi, insieme al prof. Simone Sebastiani e a due alunni, Giacomo Battistelli e Nicolò Bernardini della classe 3 AIA, sono a Roma alla cerimonia di premiazione del Concorso Nazionale “Rigenerazione Città Giovane” indetto dal Soroptimist International presso la sala “Laudato Si” del Campidoglio.

Il Soroptimist International, organizzazione mondiale di donne impegnate in attività professionali, nel condividere gli obiettivi dell’agenda 2030 dell’ONU per lo sviluppo sostenibile, sta promuovendo una serie di progetti rivolti alla salvaguardia del pianeta e della prosperità. In particolare il biennio 2021-2023 del Soroptimist International d’Italia, accompagnato dal motto “Acceleriamo il Cambiamento”, nel porre l’attenzione sull’obiettivo 11 “città e comunità sostenibili” intende coinvolgere anche i più giovani a disegnare e descrivere un cambiamento nella propria città da sottoporre alle Amministrazioni locali.

Al fine di perseguire questi obiettivi il Soroptimist ha invitato le Scuole, pubbliche e private, secondarie di primo e secondo grado e gli ITS a coinvolgere gli alunni ad esprimersi su come i giovani vorrebbero rigenerare la propria città. Tutto questo per portare i ragazzi a riflettere, conoscere meglio, analizzare la propria città per proporre interventi per una città più a misura delle nuove generazioni.

L’ITT Allievi Sangallo di Terni ha ricevuto la menzione speciale per le scuole secondarie di secondo grado grazie al progetto “Urban Green Lights, monumenti interattivi e smart” un progetto di illuminazione intelligente dei monumenti alimentata da pannelli solari che funziona in modo interattivo con i visitatori. ( E’ possibile visionare il progetto in modo più dettagliato al link https://urbangreenlight202.wixsite.com/urban-green-light ) Il progetto ha riscosso il consenso della giuria del Soroptimist International d’Italia composta da Donatella Caniani, ingegnere per l’ambiente e docente all’Università di Potenza, Valeria Villa, storica dell’arte e conservatrice- restauratrice e Massimo Roj, architetto di fama internazionale.

Un altro traguardo raggiunto per gli studenti dell’Allievi Sangallo, sempre impegnati nell’ideare e realizzare progetti in cui la tecnologia e la sostenibilità hanno un ruolo di primo piano.