Il sindaco Luciano Clementella e la giunta comunale hanno conferito ieri in Comune un encomio solenne ai carabinieri di San Gemini. Il riconoscimento è andato al luogotenente Fabio Lucci, al maresciallo ordinario Gianluca Montanucci, al brigadiere Marco Censi, agli appuntati scelti Alessandro Grassi, Domenico Lisci e Massimo Conte. Sindaco e giunta hanno sottolineato di farsi interpreti dei sentimenti e delle volontà dei cittadini, testimoniando la vicinanza e la gratitudine ai militari della stazione locale per il servizio che quotidianamente svolgono con dedizione, senso del dovere e grande umanità.

Alla cerimonia hanno partecipato il prefetto di Terni Giovanni Bruno, il comandante provinciale dei carabinieri, col. Davide Milano e il maggiore Valentino Iacovacci. “Con questo gesto – ha detto il sindaco Clementella – abbiamo voluto conferire un meritato riconoscimento al comandante, al luogotenente e ai suoi uomini per il lavoro encomiabile che svolgono nella nostra comunità assicurandoci protezione, sicurezza, continua presenza e vicinanza, nel segno di una collaborazione e di una intesa molto fattiva con la nostra amministrazione.

A loro va il nostro sentito ringraziamento ed il nostro attestato di stima unito a quello della nostra comunità. Il lavoro di squadra svolto insieme in periodi anche molto duri come quello della pandemia che abbiamo fronteggiato uniti – ha sottolineato il sindaco – ha dato risultati impensabili che ci hanno consentito di affrontare e superare tutto, anche situazioni difficili”.