Come gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Terni esprimiamo massima solidarietà all’ex assessore ai Servizi sociali, Fabrizio Pacifici, oggetto di una lettera minatoria dallo sfondo razzista. Una missiva che sembrerebbe chiamare in causa direttamente l’attività di accoglienza e di sostegno ai bambini che da anni svolge con la sua associazione, la Fondazione “Aiutiamoli a vivere”.

Troviamo sintomatico di un degrado morale sempre più diffuso quello di voler fare dei distinguo su base etnica rispetto ai bambini che meritano di essere aiutati. Sono tante le famiglie ternane che hanno voluto accogliere nella loro casa bambini provenienti dalla Bielorussia e dalle zone colpite dall’incidente nucleare di Chernobyl, ma anche da altre parti del mondo.

Una città accogliente che ci teniamo a difendere e che ci rende orgogliosi. Per questo ribadiamo la vicinanza a Fabrizio Pacifici e la sua famiglia ringraziando tutti coloro che si impegnano per dare risposte ai problemi dell’infanzia.