Cerca

Sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, si era allontanato da una comunità terapeutica di Spello per recarsi dai familiari fuori regione. Il giorno seguente, di ritorno dal viaggio, si era reso conto di aver sbagliato la fermata del treno e, trovatosi all’interno della Stazione di Baiano a Spoleto, aveva deciso di chiamare il Numero Unico di Emergenza Europeo per chiedere aiuto alla Polizia di Stato.

Gli agenti del Commissariato di Spoleto, intervenuti presso la Stazione, dopo aver individuato l’uomo lo hanno sentito in merito al suo allontanamento. Agli operatori ha raccontato di essersi recato in una città del Lazio per fare visita alla madre, affetta da problemi di salute. Una volta accertate le condizioni della madre, il 45enne aveva deciso di ritornare in comunità.

Gli operatori, a quel punto, dopo averlo accompagnato presso gli uffici del Commissariato per una compiuta identificazione, hanno appurato che l’uomo era gravato dalla misura di sicurezza della libertà vigilata, ma senza alcuna prescrizione limitativa della libertà personale.

Per questo motivo, appurato che non necessitava di cure mediche, i poliziotti lo hanno accompagnato presso la struttura e riaffidato al personale dipendente.