Procedono i controlli straordinari del territorio predisposti dalla Questura di Perugia nell’ambito del progetto “Borghi Sicuri”, che si pone come obiettivo quello di intensificare la presenza degli uomini e delle pattuglie sul territorio per prevenire i furti, lo spaccio di stupefacenti, l’immigrazione clandestina contribuendo, al contempo, ad innalzare la percezione di sicurezza dei cittadini del capoluogo e delle piccole realtà sociali più distanti.

Nella serata di ieri, il monitoraggio, che ha visto impegnato il personale dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, ha riguardato il territorio di Assisi, il Comune di Bastia Umbra – in questi giorni particolarmente affollato per via del forte richiamo dovuto all’evento “Eurochocolate” – e le frazioni vicine.

I controlli si sono concentrati lungo le principali direttrici e nelle vie di accesso ai centri abitati, estendendosi capillarmente anche nelle zone residenziali più isolate e periferiche.

Durante l’attività, coordinata da un funzionario del Commissariato di Assisi, gli operatori hanno fermato un’autovettura con a bordo un giovane, classe 1994, che, dalle verifiche, è stato trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente tipo hashish. Per questo motivo è stato sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 75 del d.P.R. 309/90; la droga, invece, è stata sottoposta a sequestro.

Altri due giovani – un cittadino marocchino, classe 1987 e un cittadino tunisino, classe 1982 – entrambi noti alle Forze dell’Ordine, sono stati sottoposti a controllo in Via Vittorio ad Assisi. Gli operatori, dopo gli approfondimenti di rito, hanno constatato che a carico del 35enne risultava un rintraccio per notifica di alcuni provvedimenti, tra cui un avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione di un divieto di ritorno dal Comune di Bastia Umbra per tre anni, emesso dalla Divisione Anticrimine della Questura. Il 40enne, invece, è stato trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente del tipo “eroina” ed è stato sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90.

Nel corso dell’intero servizio sono state 123 le persone identificate, 60 i veicoli monitorati nel corso dei 11 posti di controllo effettuati. Sono state controllate, inoltre, 7 esercizi pubblici al fine di verificare il rispetto delle norme del TULPS in materia di somministrazione di alimenti e bevande e slot-machine.