Cerca

Negli ultimi giorni si è registrato un importante incremento degli interventi da parte del Soccorso alpino e speleologico Umbria (Sasu) principalmente per escursionisti colti da malore o dispersi nel territorio regionale.

Nella giornata di sabato 6 agosto, sono stati due gli interventi effettuati all’interno del parco della cascata delle Marmore: la prima richiesta di soccorso è giunta poco prima delle 13 per una persona colta da malore. Il tecnico di centrale operativa del Sasu, presente all’interno della centrale regionale del 118, ha inviato sul posto l’autoambulanza del 118 e la squadra del Sasu in presidio nella bassa Valnerina. Una volta prestate le prime cure del caso, la persona è stata trasportata fino all’ambulanza. Stessa identica causa e dinamica per la seconda richiesta di intervento è arrivata invece intorno alle 13.30

Ieri, invece, il Sasu è stato attivato per una persona infortunata nei pressi della mole di Narni. Sul luogo è intervenuta una squadra di stanza a Terni composta da tecnici di soccorso alpino e sanitari e l’ambulanza del 118. Anche in questo caso, una volta prestate le prime cure, il paziente è stato trasportato fino al mezzo di soccorso.