I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e della stazione di Deruta, nella notte tra mercoledì 1 e giovedì 2 giugno sono intervenuti presso un locale della media valle del Tevere dove hanno denunciato due italiani in seguito ad una aggressione a un giovane, che ha riportato ferite giudicate guaribili – dai sanitari che lo hanno medicato – in otto giorni.

L’aggressione – spiega l’Arma – sarebbe avvenuta per futili motivi.

Le immediate indagini hanno permesso di risalire ai due presunti aggressori, noti ai carabinieri, che immediatamente perquisiti sono stati sorpresi in possesso di un tirapugni, sottoposto a sequestro. Uno dei due presunti aggressori è stato anche segnalato all’autorità amministrativa per uso personale di sostanza stupefacente.