Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, durante un servizio di controllo del territorio, hanno fermato in Piazza Vittorio Veneto, un cittadino extracomunitario di origini Ecuadoriane – classe 1997 – trovato in possesso di sostanza stupefacente.

Gli agenti, mentre effettuavano la vigilanza nel quartiere Fontivegge, hanno riconosciuto il giovane che, qualche giorno prima, si era reso responsabile del reato di invasione aggravata di terreni ed edifici.

Nella circostanza, il 25enne, insieme a un amico, dopo aver danneggiato il portone d’ingresso di un condominio, aveva fatto accesso allo scantinato dello stesso, presumibilmente per consumare della sostanza stupefacente. Gli agenti, intervenuti, non avevano trovato i due giovani che si erano dati alla fuga prima del loro arrivo. Tuttavia, dalla visione delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza, gli operatori erano riusciti a riconoscere il 25enne, persona nota per via dei suoi numerosi precedenti di polizia.

Dopo averlo individuato e fermato, i poliziotti hanno notato un atteggiamento particolarmente nervoso. Accompagnato in Questura per una compiuta identificazione, gli agenti lo hanno sottoposto a perquisizione rinvenendo, all’interno delle tasche dei pantaloni, due involucri termosaldati contenenti della sostanza stupefacente, poi risultata essere hashish e marijuana.

Al termine delle attività di rito, il 25enne è stato deferito presso l’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e invasione di terreni ed edifici aggravata. La sostanza stupefacente, invece, è stata sottoposta a sequestro.