Una situazione irregolare su 20 attività controllate è emersa in Umbria nell’ambito di una ampia campagna condotta su tutto il territorio nazionale dai carabinieri Nas per la verifica della corretta erogazione delle prestazioni di medicina estetica.

In uno studio della provincia di Perugia i militari hanno riscontrato problemi a livello igienico per i quali è stata formalizzata una segnalazione amministrativa.

Trovati anche dei farmaci scaduti per i quali i carabinieri del Nas hanno informato l’autorità giudiziaria.