Nell’ambito del Progetto “Borghi Sicuri”, gli agenti del Commissariato di Foligno e del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” hanno svolto dei controlli straordinari al fine di prevenire e contrastare i reati predatori, l’immigrazione clandestina, la prostituzione su strada, i furti e il fenomeno delle baby gang.

Le pattuglie impiegate si sono concentrate nel centro storico per poi effettuare dei controlli capillari nella periferia nord folignate.

L’attività, in coerenza con la progettualità della Questura di Perugia, è stata preceduta da un’analisi delle peculiari caratteristiche dei territori interessati, nonché da una mirata ricognizione degli obiettivi da monitorare.

Nel dettaglio, il servizio straordinario si è prevalentemente incentrato nel centro e nella periferia di Foligno, con verifiche e controlli all’interno di bar e altri pubblici esercizi. Si è proceduto a identificare i relativi avventori e a procedere alle verifiche di natura amministrativa.

Sono stati effettuati, inoltre, posti di controllo lungo le strade principali di accesso e di uscita, anche al fine di assicurare una funzione di deterrenza rispetto al compimento di furti in abitazione e reati in genere.

All’esito dell’attività, protrattasi per l’intero pomeriggio, sono state identificate 82 persone e sono stati sottoposti a controllo 6 tra bar ed altri pubblici esercizi.

Inoltre, nello svolgimento dei posti di controllo, sono stati monitorati 37 autoveicoli.

Particolare attenzione è stata posta anche al controllo del rispetto della normativa anti Covid-19 vigente.

È importante sottolineare il clima di grande collaborazione che gli agenti hanno trovato presso tutti gli esercenti e gli altri cittadini interessati dai controlli.