Tempi Nuovi per Amelia è un’associazione civica che intende promuovere, diffondere e rappresentare un’idea di politica come espressione del sano concetto di cittadinanza attiva. Ciò significa operare con entusiasmo e concretezza nel territorio per favorire uno sviluppo equilibrato della città di Amelia e delle sue frazioni.

La ricchezza dei valori insiti nell’umanesimo repubblicano, nel popolarismo d’ispirazione cristiana e nel riformismo a base liberal-socialista, trovano corrispondenza nella visione politica di Tempi Nuovi per Amelia, tanto da rendere vivo un concetto innovativo di centro. Su questo punto bisogna essere chiari: collocarsi al centro, creando collaborazione tra le realtà che lo compongono, non significa essere a metà tra la destra e la sinistra, né allude a quella rassegnazione parsimoniosa dello spirito moderato.

Si tratta piuttosto di raccogliere il bisogno di novità che nasce proprio dal rifiuto di un bipolarismo esasperato, dove prevale la spinta dei massimalismi, senza più premura di dialogo e corretta mediazione. Nondimeno, questa dialettica animata dagli ‘estremi’ finisce soltanto a legittimarsi reciprocamente. Quanto più lo scontro ripropone vecchie formule ideologiche, tanto più la politica sconta il peso dell’immobilismo. Un certo ‘gioco delle parti’ fa da scudo alla mancanza di vero impegno per la risoluzione dei problemi.

Con Tempi Nuovi per Amelia si vuole ricostruire il nesso di coerenza tra intenzioni e scelte operative, piegando la ragione astratta alla realtà del vivere associato. Di qui il rispetto per la dimensione morale della politica, per dare ad essa il profilo di autentico servizio a beneficio dell’interesse di comunità. L’espressione della libertà e dell’appartenenza del singolo cittadino a un determinato contesto sociale, non si manifestano soltanto attraverso la giusta rivendicazione dei propri diritti, ma anche nella consapevolezza dei propri doveri, in virtù dei quali ogni cittadino è chiamato all’esercizio di un impegno civico responsabile.

Tempi Nuovi per Amelia è perciò un movimento autenticamente civico, perché intende anteporre gli interessi del territorio alle dinamiche politiche di vertice. È ampiamente noto, infatti, come la distanza della politica di palazzo dai bisogni delle comunità sia causa non secondaria di inconcludenza o cattiva prova amministrativa.

È il segno, appunto, dell’inversione di ruolo nella logica di rappresentanza, quando il territorio diventa uno strumento al servizio della politica, e non viceversa, sicché vecchi e mai risolti problemi rimangono nell’angolo.

In conclusione, è ferma volontà di Tempi Nuovi nuovi per Amelia riportare al centro del sentire, del pensare e dell’agire politico le istanze della comunità locale, non dimenticando l’insegnamento che ricorda la stretta correlazione tra moralità e realismo nel prendersi cura del bene comune.