“Nel pomeriggio del 14 febbraio - dichiara l’assessore al Welfare Viviana Altamura - si è tenuta al Teatro Secci la prima rassegna delle scuole di danza per San Valentino intitolata Di danza e d’amore, voluta dall’Amministrazione Comunale, curata dall’ assessorato alla Cultura ed Eventi valentiniani dell’assessore Michela Bordoni  e dall’assessorato al Welfare.

Il devoluto dei biglietti va a favore di tutte le associazioni che fanno parte della rete contro la violenza sulle donne e gli stereotipi di genere. Lo spettacolo è  stato ideato da Barbara Testa e la direzione artistica è stata affidata a Fabrizio Santella e Simonetta Petrucci che magistralmente hanno coordinato tutte le scuole intervenute. Ha presentato la rassegna Claudio Stasi, con ospiti di risalto del mondo artistico della danza come Clarissa Mucci, già docente dell’accademia nazionale di danza di Roma, maitre internazionale e del teatro dell’opera di Roma, e Paolo Arcangeli, danzatore nonché docente dell’ accademia nazionale di danza.

Per l’amministrazione comunale erano presenti anche l’assessore al Commercio Stefania Renzi insieme ai consiglieri comunali Roberta Trippini e Mirko Presciuttini . Non potevano mancare le associazioni che fanno parte della rete  antiviolenza ed in particolare:
per l’associazione San Martino la presidente Martina Tessicini e la responsabile del centro CAV del Comune di Terni Laura Pelle; per l’associazione Soroptimist Stefania Capponi, Paola Giuliani e la Lorenzina Bolli; per l’associazione Ternidonne la presidente Paola Gigante accompagnata dalla responsabile dello sportello d’ascolto Claudia Monti ed infine per il Cpo regionale Vittorina Sbaraglini .

Le scuole che hanno partecipato con un totale di circa 200 danzatori sono state:
•Proscenium Centro Formazione Danza
• Solo Danza
• Open Space
• Hamartia
• Area Ballet
• Associazione Dancers
• Arte Danza Terni
• Centro Formazione Danza
• Floor

I direttori artistici Fabrizio Santella e Simonetta Petrucci hanno espresso il  loro grazie al comune di Terni per la fiducia, a tutti i partecipanti ed a tutti quelli che hanno collaborato alla buona riuscita di questa manifestazione che ha puntato alla sensibilizzazione dei ragazzi verso l’amore,  il rispetto, l’importanza del dono, e della collaborazione ma soprattutto alla solidarietà”.
“Siamo molto soddisfatti -  conclude l’assessore Altamura -  circa 400 persone hanno preso parte allo spettacolo nei due turni previsti, è  segno di grande coesione nel dire no alla violenza, grazie di cuore” .

“Bello vedere tutti questi giovani che si sono messi  in gioco per una causa importante – aggiunge l’assessore al Commercio Stefania  Renzi - rappresentano il nostro futuro”.
La consigliera Roberta Trippini ricorda l’importanza  dei valori che la danza è in grado di trasmettere ed insieme al collega Mirko Presciuttini fa  i complimenti a tutte le scuole di danza intervenute ed ai loro allievi.
Il comune ha rilasciato a tutte le scuole un attestato di partecipazione come ringraziamento per il loro contributo ed in ricordo della giornata”.