Sarà la lectio magistralis “I linguaggi dell’intelligenza artificiale: identità e norme” del professor Daniele Porena ad aprire l’anno accademico dell’Unitre di Terni.

Appuntamento mercoledì 24 gennaio, alle 16 e 30, al Caffè letterario della biblioteca comunale di Terni, quando Porena, ordinario di Istituzione di diritto pubblico, delegato del rettore dell’università di Perugia e membro della Commissione interministeriale per la legge in materia ambientale parlerà dei cambiamenti organizzativi e occupazionali legati all’intelligenza artificiale.

L’attività dell’Unitre riprende con il rinnovo del suo direttivo e del presidente nella persona del professor Raffaele Federici, un gruppo di lavoro entusiasta che ha ampliato la sua offerta ripristinando i corsi di scacchi, ceramica e scrittura creativa interrotti nel periodo della pandemia.

In Bct sono in programma conferenze, monografie, cortometraggi, focus su tre macro-temi come la difesa ambientale e mobilità urbana, iniziative culturali e rieducazione psico-comportamentale, percorsi ludico-didattici alla riscoperta della bellezza della città.

Alla ex Foresteria di corso Tacito, sede istituzionale di Unitre, gli iscritti e i cittadini  trovano l’attenzione amicale e il supporto professionale per proseguire nei loro progetti di crescita e autonomia individuale, di relazione, di inclusione e inserimento sociale attraverso la frequentazione e il coinvolgimento nei laboratori di arte visiva (pittura, scultura, disegno e ceramica), i corsi di lingua estera (inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo), ginnastica dolce e yoga, che contribuiranno a migliorare la qualità della vita.