“Soprattutto nel periodo estivo, notoriamente il più delicato, è necessario porre grande attenzione sulle strutture  per gli anziani e sui servizi in generale riservati alle fasce più deboli della popolazione. L’Amministrazione comunale di Terni sta effettuando controlli sistematici e mirati a prevenire e sanzionare ogni situazione che possa creare pericoli alla salute e al benessere delle persone assisistite, a tutela delle fasce vulnerabili quali gli anziani  .

Ringraziamo la  Polizia Locale, la direzione Welfare per quanto  sta facendo e in particolare per quanto fatto sulla struttura priva di ogni autorizzazione inviduata nella zona di Borgo RIvo, nonchè la direzione Ambiente per l’apporto dato”, dichiarano il vicesindaco Riccardo Corridore e l’assessora al Welfare del Comune di Terni Viviana Altamura.

Tra giovedi e venerdì ufficiali ed agenti della Polizia Locale di Terni unitamente ai Carabinieri del NAS e personale della direzione Ambiente, su impulso della direzione Welfare del Comune di Terni, sono intervenuti presso una struttura assistenziale per anziani  autosufficienti ubicata nella periferia cittadina,  accertando la mancanza della specifica autorizzazione prevista dalla normativa regionale.
A carico del gestore è stata accertata la violazione amministrativa ed il sindaco Stefano Bandecchi ha emesso l’ordinanza di chiusura della struttura, previo trasferimento e ricollocazione nelle famiglie di provenienza dei 12 ospiti presenti.