Ci sarà anche un atleta umbro nella delegazione italiana che prenderà parte alla 16esima edizione dei Giochi Paralimpici estivi che si svolgeranno a Tokyo dal 24 agosto al 5 settembre. Tra i 113 azzurri convocati (che gareggeranno in 15 diverse discipline sportive), infatti, c’è il nuotatore ternano Riccardo Menciotti, classe 1994 cresciuto sportivamente dall’allenatore Marco Cicconi di Aria Sport ed ora tesserato con il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Per Riccardo, inserito nella categoria S10, questa è a seconda esperienza alle Paralimpiadi avendo esordito a quelle di Rio de Janeiro nel 2016.

“In questi giorni sono a Terni per preparare le ultime cose prima della partenza di mercoledì (11 agosto, ndr) ”, racconta Menciotti. “C’è la voglia di partire – prosegue – perché comunque è stata una stagione lunga e faticosa e quindi anche cambiare aria mi farà bene e poi, quando sarò in Giappone, comincerò a concentrarti veramente sull’obiettivo. Adesso, essendo ancora in Italia, non sono pienamente concentrato ma poi respirerò a pieni polmoni l’aria della competizione ”.

Come sarà il programma dei prossimi giorni?

“Mercoledì partirò da Roma per prendere parte al raduno di Sendai, una collegiale di 10 giorni che faremo in Giappone prima di scendere il 21 agosto al villaggio paralimpico di Tokyo. Il 24 agosto è in programma la cerimonia di apertura ed il 25 cominciano le gare ”.

A quali prenderai parte?

“Ai 50 e ai 100 stile libero, ai 100 farfalla, ai 100 dorso e i 200 misti, salvo eventuali staffette”.

Quali sono le gare su cui punti di più?

“Sicuramente i 100 dorso, con cui mi sono classificato terzo ai Mondiali del 2019 di Londra, i 100 farfalla e i 200 misti, dove avevo registrato il quinto tempo su entrambi”.

“Faccio un grande in bocca al lupo a Riccardo – afferma anche Gianluca Tassi, presidente del Cip Umbria – perché è un ragazzo che merita di conquistarsi almeno un posto sul podio di Tokyo. Ci sta regalando tante emozioni e soddisfazioni, come ha fatto agli europei del Portogallo e ai Mondiali d’Inghilterra. Tutto il movimento paralimpico umbro e non solo farà sicuramente il tifo per lui”.

Il calendario delle gare sarà il seguente: 25 agosto (50 stile libero), 28 agosto (100 stile libero), 31 agosto (100 farfalla), 2 settembre (100 dorso) e 3 settembre (200 misti).

Riccardo ha potuto partecipare alle Paralimpiadi grazie ai risultati ottenuti all’Europeo di Funchal in Portogallo, svoltosi lo scorso maggio, dove ha conquistato due bronzi nei 200 misti (con il tempo di 2’15”16) e nei 100 dorso (con 1’00”40), prestazioni che gli hanno permesso di salire nel ranking mondiale e gli hanno valso la convocazione ai Giochi di Tokyo.