Diario di Bordo. Dalla contestazione alla promozione. Storie, fatti e persone. È questo il titolo del volume di Riccardo Marcelli con le foto di Alberto Mirimao, edito da Morphema f.to 16×23 cm. 188 pagine in uscita questi giorni. Il testo vuole celebrare la promozione della Ternana, affrontandola però in una chiave diversa. Infatti l’ideale punto di partenza è la retrocessione in serie C e la decisione successiva del patron Stefano Bandecchi di assumere la carica di presidente, sulla sfondo di una città desiderosa di cambiare. «La situazione sembrava compromessa ma non potevo permettermi ulteriori passi falsi. Serviva una scossa e che soprattutto mi interessassi direttamente della Ternana», racconta il presidente che ha scritto l’introduzione come ha fatto pure Paolo Tagliavento.

Il testo, con la prefazione di Sandro Bocchio giornalista di Tuttosport, raccoglie, come nel più classico dei diari, date, numeri, aneddoti, storie di vita vissuta: dall’esonero di Luigi De Canio alla finale di Coppa Italia persa contro la Juventus U23, dall’ingaggio di Cristiano Lucarelli alla nascita dell’associazione Terni Cuore, senza dimenticare il triplete rossoverde: Campionato, Supercoppa e derby.

Sullo sfondo la pandemia che ha caratterizzato le ultime due stagioni agonistiche ma che ha consentito alla Società rossoverde di mettersi in mostra applicando, tra le prime in Italia, un puntuale quanto preciso protocollo anti Covid. Perché, come ricorda il vicepresidente Paolo Tagliavento, organizzazione e programmazione sono stati i pilastri che hanno sorretto il peso degli ultimi due campionati, elaborando con il direttore sportivo Luca Leone un piano strategico a medio termine. «La spinta continua, la carica e la costante ricerca di obiettivi e spunti per migliorare di giorno in giorno hanno rappresentato un propellente formidabile», asserisce Tagliaveento.

Riccardo Marcelli cerca di raccontare non solo la storica cavalcata vincente, ma di collocarla nel contesto sociale cittadino. Alla guida di un comune che invecchia e nel quale nascono sempre meno figli, c’è un sindaco nuovo, Leonardo Latini, espressione di una coalizione di centro destra. La Provincia, grazie ai rapporti instaurati con la Società di via della Bardesca, riesce a riqualificare gli impianti sportivi del Sabotino, da anni in decadenza. Le persone, soprattutto durante la pandemia, diventano più solidali, supportando le iniziative della Società, comprese pure quelle legate al marketing della cioccolata o del gelato, senza dimenticare gli investimenti effettuati nella Ternana femminile che oltre ad aumentare il numero delle tesserate, ha partecipato per la prima volta al campionato di serie C nazionale.

Antonio De Angelis, Lorenzo Pulcioni e Fabio Narciso seppur da prospettive diverse, riescono a scattare nei loro rispettivi ruoli, tre istantanee che rimarranno impresse nella memoria dei tifosi e della città. Immancabili i tabellini e la cronostoria di una stagione che rimarrà comunque nella storia.

Un’escalation di emozioni, abbinata alle foto di Alberto Mirimao e ad una grafica accattivante. Un lavoro di squadra che esalta il ruolo dei tifosi. Presenti direttamente nel giorno della contestazione, presenti, indirettamente a causa del Covid, durante il campionato trionfale.

In questi giorni Diario di Bordo sarà stampato e messo in vendita. Due euro per ogni copia venduta saranno devolute all’Associazione Terni col Cuore. Con la speranza, auspicata dallo stesso Bandecchi, di scrivere presto un’altra pagina di storia rossoverde. Insieme.