Un grande ritorno per l’Acea Ambiente Maratona delle Acque, dopo lo stop del 2020, e un grande segnale di ripresa per lo sport a Terni: questo hanno rappresentato i 713 atleti provenienti da diverse regioni ai nastri di partenza stamattina in Piazza Tacito.

La gara, che quest’anno giunge alla sua 43ª edizione, è caratterizzata da un tracciato molto tecnico con un importante dislivello positivo nella prima metà, quest’anno reso ancora più impegnativo dal caldo.

Sul gradino più alto del podio della classifica maschile è salito Massimiliano Di Serio, atleta della Polisportiva Atletica Igilio, che ha concluso la gara in 1h19’17”. Secondo posto per Egidio Serantoni di Amatori Podistica Terni, che ha chiuso in 1h20’03”. Nel 2020 Serantoni si era aggiudicato il titolo di campione regionale di Maratona correndo la Acea Ambiente Maratona di San Valentino in 2h42’50”. Terzo sul podio, Giuseppe Minici della A.S.D. Piano Ma Arriviamo, che ha chiuso in 1h22’15”.

La classifica femminile vede trionfare Giovanna Ungania della O.S.O. Old Stars Ostia in 1h33’39”. Secondo posto per Chiara Benedetti della Parks Trail Promotion SSD a R.L. con un tempo di 1h36’32”. Terzo gradino del podio per Celeste Ferrini della Forlì Trail A.S.D. con 1h37’46”.

Il primo a tagliare il traguardo della 7K competitiva è stato Jean Marc Diomande Louaty dellla #iloverun Athletic Terni in 24’59”. Secondo e terzo posto della classifica maschile sono andati a Fabio Pinoca e Marco Cavallucci della A.S.D. Runners San Gemini, rispettivamente in 26’12” e 28’19”.

La classifica femminile della 7K vede in prima posizione Manuela Piccini della #iloverun Athletic Terni, che si aggiudica anche il terzo posto della classica assoluta, con un tempo di 27’46” Dietro di lei Emanuela Varasano della Atl. Capanne Pro Loco Athl. Team con 28’03” e Fabiola Cardarelli della #iloverun Athletic Terni con 28’58”

 

Nelle gare bambini si aggiudica i 400 metri Alberto De Thomasis, seguono Anna Tarani e Alessio Montinaro. Sui 250 mt Tommaso Lambisce, Mischelle Marsili e Raquel Rosati.

“Una ripartenza alla grande, per una competizione ormai storica come la Maratona delle Acque e per tutto lo sport” dice Luca Moriconi, presidente di Amatori Podistica Terni che organizza l’evento. “Il mio ringraziamento va ancora una volta al Comune di Terni che ci ha sempre sostenuto, a tutte le Associazioni Sportive del territorio, ai Vigili Urbani, alla Fondazione Carit e alla Regione Umbria. Grazie ai nostri sponsor Acea Ambiente, Mastri Birrai Umbri, Spazio Conad e Intersport. Un ringraziamento speciale, ancora, a DIT, Motoclub Libero Liberati, Croce Rossa, Misericordia, l’ITT, gli sbandieratori di Amelia e tutti i volontari di percorso, senza i quali tutto questo non sarebbe possibile. Questo bellissimo evento è frutto del grande lavoro di squadra del direttivo e di tutti i soci di Amatori Podistica Terni e di tutti coloro che, insieme a noi, collaborano alla sua realizzazione. Ne siamo orgogliosi.”

“Le emozioni, quest’anno, sono state più forti che mai. Veniamo da un anno durissimo e da uno stop prolungato dello sport, che per noi da sempre rappresenta benessere, socialità, condivisione. Quella di oggi, più che una gara podistica, è stata una grande festa, per gli atleti e per tutta la città di Terni”, dice ancora Luca Moriconi. “Ora guardiamo avanti verso i prossimi eventi, il Circuito dell’Acciaio in autunno e la Acea Ambiente Maratona di San Valentino a febbraio 2022. Domani ci riposiamo ma da martedì si ricomincia a correre, non ci ferma più nessuno!”