Lo stadio Libero Liberati di Terni si prepara ad ospitare il derby dell’Umbria: Perugia e Ternana, squadre vincitrici dei gironi B e C della serie C, si sfidano infatti, sabato alle 15, per aggiudicarsi la Supercoppa di categoria. Ai padroni di casa basterà un pareggio per conquistare il trofeo, dopo il 3-0 di sabato scorso in trasferta contro il Como (vincitore del girone A), sul quale il Perugia si è invece imposto 2-1 al Renato Curi l’ 8 maggio.

“Abbiamo fiducia di fare una bella partita. Non siamo una squadra che sa gestire lo 0-0, ma che deve fare gol” ha detto l’allenatore dei rossoverdi, Cristiano Lucarelli, nella conferenza stampa alla vigilia della partita (che si giocherà ancora senza pubblico). “Se dovessimo gestire il risultato – ha aggiunto – rischieremmo di snaturarci. Siamo pensati e costruiti per fare le partite”.

Lucarelli ha spiegato di aver “sempre ritenuto la Supercoppa un obiettivo stagionale, indipendentemente dall’avversario. Poi è ovvio – ha aggiunto, riferendosi al fatto che la sfida sarà con il Perugia – che si vuole dare una soddisfazione ai tifosi, c’è voglia di fare e di farci un regalo”.

Ma per il tecnico livornese è stata intanto “l’Umbria a vincere in questa stagione”. Lucarelli ha quindi fatto i complimenti al Perugia per la vittoria in campionato. “E’ stato molto bravo – ha detto – non era facile tornare subito in B il primo anno. Lo ha fatto soffrendo, ma è così che si fa. E’ stata la Ternana ad essere un’anomalia”.

L’ultimo derby tra Ternana e Perugia risale al 22 aprile 2018, in serie B, e si concluse con la vittoria dei rossoverdi per 3-2 al Curi. Torino-Juventus, Atalanta-Brescia e Lecce-Bari i derby che invece Lucarelli, nella sua carriera da calciatore, ha detto di ricordare maggiormente “dal punto di vista della pressione ambientale”.