Appuntamento sabato 10 e domenica 11 aprile presso il Palazzetto della Scherma Waro Ascenzioni per la ripartenza con il Campionato Zonale.

Questa prima gara ufficiale in Umbria è organizzata dal Comitato regionale della FIS in collaborazione con il Circolo Scherma di Terni, FIS City Partner dall’anno 2015.

Questa preziosa collaborazione sarà attiva fino al 2023 con l’augurio che venga rinnovata successivamente anche per i Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Il Campionato Regionale si disputa alle tre armi: fioretto, spada e sciabola, e permetterà l’accesso alla Coppa Italia alla quale gli atleti si qualificano per i Campionati Italiani nelle varie categorie.

A questo evento non parteciperà Alessio Foconi, perché appartenente alla Lista di Interesse Nazionale di Élite – che ricordiamo è formata dagli atleti che si sono classificati nelle prime 64 posizioni del ranking FIE Seniores.

Come anche Elisa Vardaro, Barbara Capoccia ed Elena Ferracuti – in quanto già qualificate nelle precedenti gare appartengono alle Lista di Interesse Nazionale a cui vengono ammessi tutti gli atleti di particolare rilievo per la FIS.

Le misure di prevenzione anche per questa manifestazione saranno come sempre rigorosissime nel rispetto dei protocolli Anti – Covid.

Tutti gli atleti e gli addetti ai lavori presenti dovranno effettuare il tampone antigienico entro almeno le 24 h dall’inizio della gara,misurazione della temperatura, rispetto delle distanze, ed igiene delle mani.

Gli ambienti come sempre saranno sanificati.

Un altro appuntamento previsto è per il weekend del 17-18 aprile al Palatennis Tavolo Aldo De Santis dove si disputerà la fase zonale della categoria Assoluti alle tre armi.

Anche in questa occasione Terni sarà la città di riferimento per il centro Italia.

In calendario per l’ 8-9 maggio anche la gara Nazionale di Scherma Master dedicata ai veterani.

Nel frattempo il palazzetto Waro Ascenzioni sta ammodernando l’impianto di illuminazione grazie al contributo della Fondazione Carit.

La riqualificazione delle opere di manutenzione straordinaria prevede la sostituzione delle luci già esistenti con moderni pannelli al Led.

Il presidente Tiberi afferma che questa operazione risponde alle nuove esigenze di sostenibilità, in linea con le norme Coni per l’impiantistica sportiva che prevede l’abbattimento dei consumi energetici e il miglioramento della qualità della luce, nel rispetto della salute di quanti lavorano all’interno della struttura.

Naturalmente la riqualificazione valorizzerà la struttura di proprietà del comune che sarà sede di allenamento, tra gli altri, del campione del mondo di fioretto Alessio Foconi già qualificato per i Giochi Olimpici di Tokyo.

La Fondazione Carit è sempre al fianco di questi eventi sportivi, sociali, culturali e valorizzanti della città con il proprio supporto, come ha dimostrato anche questa volta.

Il Circolo Scherma Terni si appresta quindi a vivere giorni importanti per il futuro dei propri atleti, mettendo come sempre al centro la valorizzazione del nostro territorio ancora una volta scelto per questo tipo di eventi.