“Non credo che domani arriverà la ‘sentenza’, penso che dovremmo aspettare qualche settimana. Ma se poi dovesse accadere non ci dispiacerebbe”. Rimane con i piedi per terra l’allenatore della Ternana, Cristiano Lucarelli, alla vigilia della trasferta a Bisceglie che potrebbe portare i rossoverdi alla promozione diretta in serie B con cinque giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.

“I nostri avversari hanno bisogno di punti salvezza come il pane – ha spiegato il tecnico livornese nella conferenza stampa pre-partita – è una squadra che sul proprio campo riesce a dare il meglio di sé e crede di poter fare il risultato. Ci aspetta una partita complicata”. Quanto all’Avellino, seconda in classifica a 15 punti di distanza dalla Ternana, “ha una partita in casa non proibitiva”. “Sappiamo che prima o poi la promozione arriverà – ha ribadito Lucarelli – ma non ci fasciamo la testa sul fatto che sarà domani. Quando sarà ci faremo trovare pronti”.

A Bisceglie, su richiesta dei giocatori, andrà comunque tutta la squadra al completo. “Tutti vogliono stare insieme in questi momenti – ha aggiunto l’ allenatore dei rossoverdi – convinti che il viaggio è il bello di questa annata, più della vittoria in sé stessa. Io per primo vorrei che questa stagione non finisse mai. Abbiamo vissuto delle esperienze umane belle, difficilmente ricapiterà di lavorare con questa serenità e complicità da parte di tutti. E’ qualcosa che non ricordo”.

Per essere promossa domani la Ternana dovrebbe vincere a Bisceglie e sperare in un pareggio da parte dell’Avellino. In caso di sconfitta degli irpini alla Ternana basterà invece un pareggio. Sabato 3 aprile, al Liberati, è atteso invece lo scontro diretto contro l’Avellino.