Jonathan Molfino per la lotta libera e Francesco Mattiangeli per il Subbuteo. Due sportivi ternani che hanno raggiunto altrettante affermazioni ai mondiali nelle rispettive categorie master. Ieri, il Comune di Terni, li ha voluti premiare in una cerimonia che si è svolta presso la residenza municipale di Palazzo Spada.

L’assessore comunale allo sport, Elena Proietti, li ha ringraziati per la loro tenacia e “per aver dimostrato come lo sport sia una disciplina a 360 gradi che si esplica in varie fasi della vita e non riguarda solo i giovani”.

“Lo sport – ha aggiunto la proietti – è fatto dalle persone che lo praticano e si appassionano. In particolare, nel caso degli sport minori, le persone fanno più sacrifici grazie all’impegno nella pratica e a quello economico”.

Il pluricampione di Subbuteo Francesco Mattiangeli ha ammesso che “quest’anno vincere è stata una bella soddisfazione”. Anche Jonathan Molfino è felice del traguardo: “I nostri sport sono di nicchia – ha detto – ma portano le medaglie alle Olimpiadi”.